La città di Cork e i dintorni sono pieni di luoghi storici, culturali e panoramici da visitare. La stessa Cork è una graziosa cittadina, che vale due giorni di visita, includendo le varie isole nel porto di Cork formatesi grazie alla biforcazione del fiume Lee. Cobh, sull’isola conosciuta come Great Island, salì alla ribalta nel XIX secolo come importante base navale. grazie al suo grande orto naturale. Nei pressi il Fota Wildlife Park offre al turista un’alternativa ai paesaggi di acqua e mare. Tra Corl e Youghal, la cittadina Midleton è sede di una delle più antiche distillerie irlandesi, la Jameson, etichetta del famoso whiskey. L’altrettanto noto Blarney Castle, con la sua pietra “magica”, è poco distante, a nord di Cork. Verso sud, l’incantevole villaggio di pescatori di Kinsale è ricco di locali dove mangiare e alloggiare, caratteristiche che ne fanno una buona base per visitare l’intera zona.

 

  1. CORK: la seconda città di Irlanda, costruita su entrambe le rive del fiume Lee, è la vera rivale di Dublino. I pittoreschi lungofiume, collegati da una serie di ponti, offrono panorami spettacolari. I numerosi canali, le viuzze e gli edifici georgiani conferiscono alla città un aspetto più continentale che insulare.
  2. KINSALE. il fatto che Kinsale abbia il suo festival di arte culinaria dà un’idea del livello dei ristoranti e dei locali della zona. Si tratta probabilmente del più ricco e sofisticato villaggio di pescatori della zona; il delizioso porticciolo è il punto focale delle attività cittadine, che si svolgono qui e nelle strade circostanti.
  3. COGH: il nome di questa cittadina del XIX si pronuncia “Cove”. Si tratta di uno dei porti naturali più grandi del mondo, e nel suo periodo d’oro la città era uno dei maggiori porti commerciali e un attracco obbligato per le navi di lusso. Cobh fu l’ultimo scalo del Titanic prima che salpasse per la sua tragica crociera.
  4. YOUGHAL: a 50 km a est di Cork Youghal (si pronuncia “yawl”) ha un’ottima posizione sull’Oceano Atlantico e sull’estuario del fiume Blackwater. L’imponente cinta muraria fu eretta dagli inglesi per proteggere il villaggio dagli attacchi dei nativi irlandesi. Sotto Cromwell la città divenne una roccaforte degli inglesi protestanti.
  5. BLARNEY CASTLE: è proprio la Blarney Stone a richiamare qui folle di turisti. La leggenda narra che chiunque baci la pietra verrà dotato di un linguaggio eloquente. l castello risale al XV secolo ed è un raffinato esempio dell’architettura del periodo.
  6. FOTA WILDLIFE PARK: questo centro di 285 ettari si distingue per la salvaguardia dell’ambiente, il nutrimento e la reintroduzione della fauna dell’habitat naturale. La riserva di ghepardi è la più affermata al mondo al di fuori dell’Africa.
  7. TIMOLEAGUE ABBEY: una strana atmosfera aleggia in questo luogo, quando la nebbia avvolge la spiaggia e sull’acqua asi staglia il profilo dell’abbazia francescana del XIII secolo.
  8. OLD MIDLETON DISTILLERY: presentazione audiovisiva, tour guidato, visita a granai, impianti di distillazione e mulini con degustazione finale del famoso whiskey Jameson, che viene prodotto qui.
  9. CHARLES FORT: costruito nel tardo XVII secolo, il forte è legato al alcuni dei più importanti eventi della storia d’Irlanda, inclusa la conquista di Gugliemo d’Orange nel 1689-91 e la guerra civile irlandese nel 1922-23.
  10. ROYAL GUNPOWDER MILLS: la produzione di polvere da sparo è stata una delle principali attività industriali di Cork a metà del XIX secolo, fino a che gli stabilimenti chiusero nel 1903. Sono visitabili i canali, gli opifici e gli alloggi delle operaie.