Ritorno in Russia 

 

Tornare in Russia dopo così tanto tempo è stata un’emozione: dopo un periodo di studio a Mosca durante il liceo, tornare a più di dieci anni di distanza è stato fare un tuffo nel passato.

Un passato che però si fonde con il presente: Mosca è cambiata in questi dieci-dodici anni, in meglio.

Ciò che rimane immutato è la sua bellezza: strade ampie e palazzi signorili, chiese dalle cupole dorate e ponti sul fiume, il tutto collegato da una metropolitana che ti fa sentire sempre a casa. In qualsiasi parte della città ci si trovi, con la metro si arriva in qualsiasi altro punto in meno di un’ora, evitando le strade trafficate della città e facendo l’esperienza moscovita al suo completo: ‘Осторожно, двери закрываются. Следующая станция…’ In realtà qualcosa è cambiato anche qui: ora dopo l’annuncio in russo, arriva quello in inglese: ‘Attention please, the doors are closing. The next station is…’.

La Russia pian piano si apre al mondo. Troppo piano in realtà, per il mondo globalizzato ed interconnesso di oggi. Doversi procurare il visto e tutti i documenti necessari per averlo e per poter entrare ed uscire dal Paese senza problemi è qualcosa di cui si farebbe volentieri a meno. Il mio grazie alla BTS VIAGGI per avermi permesso di godermi l’esperienza senza dovermi preoccupare delle questioni burocratiche!!

 

La scuola che Gilda ha frequentato è

Learn Russian in Moscow